Menu
Carrello 0

LAB ichroma ™ LH - 25 Test

Boditech

  • €26600


Test rapido quantitativo immunofluorimetrico per la determinazione quantitativa del livello di ormone luteinizzante (LH) nel siero o nel plasma umani. Il test iChroma ™ LH viene utilizzato come aiuto nello screening o nel monitoraggio della determinazione della valutazione dei problemi di fertilità, nella funzione degli organi riproduttivi (ovaie o testicoli) o nella rilevazione dell'ovulazione. Solo per uso diagnostico in vitro.

  • test: 25
  • range di misurazione: 1 - 100 mlU/ml

Introduzione

L'ormone luteinizzante umano (LH, lutropina) è un ormone glicoproteico con due subunità unificate (α e β). LH ha un peso molecolare di circa 29.000 daltons. La α-subunità di LH contiene 92 residui di aminoacidi ed è sostanzialmente identica alle β-subunità dell'ormone stimolante del follicolo (FSH, follitropina), dell'ormone stimolante della tiroide (TSH, tirotropina) e della gonadotropina corionica umana (hCG) . La β-subunità di LH contiene 112 residui di aminoacidi ed è notevolmente diversa da quella di FSH e TSH. Tuttavia, le β-subunità di LH e hCG sono molto simili. Le somiglianze strutturali tra LH e hCG sono responsabili della somiglianza osservata nelle proprietà biologiche. Nella femmina, l'LH stimola la maturazione finale del follicolo, la rottura follicolare e l'ovulazione. L'LH umano è secreto dalle cellule gonadotropiche del lobo anteriore della ghiandola pituitaria in risposta all'ormone rilasciante la gonadotropina (GnRH) dall'ipotalamo basale mediale. Sia LH che FSH sono secreti in natura pulsatile; tuttavia, questo è meno evidente per l'FSH, forse a causa della più lunga emivita nella circolazione. In un ciclo mestruale normale, le reazioni negative dell'estradiolo sopprimono la secrezione di LH nella fase follicolare. Come il follicolo si sviluppa (in risposta a FSH), aumenta la produzione di estradiolo che innesca un aumento di GnRH e una maggiore sensibilità dell'ipofisi a GnRH. Un aumento di GnRH provoca l'aumento preovulatorio (a metà ciclo) dell'LH e quindi l'ovulazione. A seguito di questo aumento, l'LH viene soppresso durante la fase lutea a causa di risposte negative del progesterone e dell'estradiolo. Variazioni nelle lunghezze del ciclo mestruale nelle femmine sono osservate normalmente a causa delle variazioni della lunghezza della fase follicolare. In femmine in menopausa, i livelli di LH sono elevati in risposta alla diminuzione della produzione di estrogeni ovarici e progestogeni, che eliminano il meccanismo di feedback negativo sulla ghiandola pituitaria. Di conseguenza, l'ovulazione e i cicli mestruali diminuiscono e alla fine cessano. Nel maschio, l'LH è spesso indicato come ormone stimolante delle cellule interstiziali e influenza la produzione di testosterone dalle cellule Leydig dei testicoli. Nella menopausa, o dopo ovariectomia nelle donne, le concentrazioni di estrogeni diminuiscono a livelli bassi. Le concentrazioni abbassate degli estrogeni portano ad una perdita del feedback negativo sulla liberazione della gonadotropina. La conseguenza è un aumento delle concentrazioni di LH e FSH. Le concentrazioni di LH e FSH sono comunemente determinate nelle indagini di cicli mestruali, di fertilità e di anomalie di sviluppo pubertali, quali insufficienza ovarica precoce, menopausa, disturbi ovulatoriali e insufficienza pituitaria. Il rapporto di LH / FSH è stato usato per aiutare nella diagnosi di malattia da ovaie policistiche. Le basse concentrazioni di LH e FSH possono indicare insufficienza pituitaria, mentre concentrazioni elevate di LH e FSH, insieme a diminuite concentrazioni di steroidi gonadali, possono indicare il fallimento gonadico (menopausa, ovariectomia, sindrome ovarica precoce, sindrome di Turners). Di solito sono osservate minime concentrazioni di gonadotropina nelle femmine che assumono contraccettivi con steroidi orali. Nel maschio, elevati valori di LH e FSH con contemporanee basse concentrazioni di steroidi gonadali possono indicare insufficienza testica o anorchia. Nella sindrome di Klinefelter, il valore di LH può essere elevato a causa della mancanza di cellule di Sertoli. 

Principio

Il test utilizza un metodo immunofluorimetrico sandwich. L'anticorpo di rilevazione presente nel Detection Buffer si lega all'LH presente nel campione formando dei complessi antigene-anticorpo. Questi complessi vengono catturati dall'anticorpo immobilizzato sulla membrana del test nel momento in cui il campione migra attravarso la matrice di nitrocellulosa. Maggiore è il contenuto di LH nel campione, maggiore è la quantità di complessi che vengono catturati sulla membrana del test. L’intensità della fluorescenza emessa dall’anticorpo di rilevazione è proporzionale alla quantità di LH presente nel campione. Questa fluorescenza è rilevata dall’i-Chroma Reader e trasformata nella concentrazione di LH nel campione.

Specifiche

  • durata del test: 15 minuti
  • tipo di campione: siero / plasma

Materiali forniti

1 confezione contenente:

  • 25 strisce di test, singolarmente sigillate in bustine con essiccante
  • 1 ID Chip
  • Istruzioni d'uso

1 confezione, fornita separatamente e refrigerata, contenente:

  • 25 provette con Detection Buffer

Conservazione

Le strisce di test sono stabili fino alla data di scadenza riportata sull'etichetta se conservate a 4 - 30 ° C.

Il Detection Buffer è stabile fino alla data di scadenza riportata sull'etichetta se conservato a 2 - 8 ° C.

Una volta aperta la bustina della striscia di test, l'analisi deve essere eseguita immediatamente.


Noi consigliamo anche